Kawakami: vittima dei 49ers? Il licenziamento di Steve Wilks è stato una brutta impressione, ma l’errore è stato assumere l’ispettore sbagliato

Un anno fa, Kyle Shanahan ha dato a Steve Wilks una grande opportunità che allo stesso tempo era ingiusta nei suoi confronti. Due cose. costruiti l’uno nell’altro.

Un ottimo lavoro, perché chiunque vinca è conosciuto come una grande mente difensiva, ed è difficile affidare l’incarico di capo allenatore al momento opportuno. È dura perché è carica di grandi giocatori, grandi risorse, grandi responsabilità e grandi aspettative.

È logico dire che la decisione di Shanahan di licenziare Wilks come coordinatore difensivo dei 49ers mercoledì è stata due cose parzialmente contraddittorie allo stesso tempo: un capro espiatorio molto pubblico per la sconfitta del Super Bowl e una decisione logica. Un anno di test falliti.

Avrebbe potuto funzionare se Wilkes avesse sviluppato intesa con Fred Warner, Nick Bosa e il resto della difesa nel breve tempo a disposizione, ma non lo fece. Wilks, che è arrivato come allenatore secondario difensivo, era un po’ più riservato del solito e si concentrava maggiormente sul backfield difensivo. Diventa ogni settimana sempre più chiaro che i migliori difensori dei 49ers non si fidano completamente della loro DC.

Avrebbe potuto funzionare se Shanahan fosse stato disposto ad adattarsi ancora, ma non lo fece. Avrebbe funzionato se la difesa dei 49ers fosse stata un po’ più concentrata e molto meno confusa durante i playoff. Ma quei momenti di distrazione continuarono ad accumularsi durante le partite di Green Bay e Detroit, e poi nei minuti finali contro i Chiefs, quando Shanahan a un certo punto chiamò un timeout per far uscire i 49ers da una chiamata difensiva che odiava, poi un altro al linebacker. Oren Burks guardò con ansia verso la linea laterale prima di effettuare uno scatto critico da terzo down, cercando di capire dove avrebbe dovuto schierarsi. Patrick Mahomes, ovviamente, ha completato rapidamente un passaggio per primo su quella giocata.

Poi, nella sua sessione post-partita, Bosa ha detto apertamente che la difesa non era abbastanza pronta per impedire a Mahomes di lanciare la palla in due giocate massacranti. Appena Bosa disse questo fu chiaro che la posizione di Wilkes era in grave pericolo. Tre giorni dopo era senza lavoro.

READ  La figlia di "Mini Me" di Halle Berry, Nahla, è cresciuta in foto rare

Ma non so se qualcuno, a parte la mentalità difensiva dei 49ers, avrebbe potuto evitare la sparatoria a questo punto. So che Wilkes, che non faceva parte della cultura dei 49ers quando fu assunto e non riuscì a trovare un modo per integrarsi con essa, ora è senza lavoro. È una brutta cosa licenziare qualcuno con una buona reputazione dopo un Super Bowl fallito. Se si crede alla spiegazione di Shanahan di mercoledì, cosa che credo, Shanahan e John Lynch non sono tanto un capro espiatorio quanto ammettere di aver commesso un errore quando hanno assunto Wilks in primo luogo.

La colpa non era tanto sua quanto loro.

Uno spostamento del centrocampo dalla cabina alla linea laterale ha dato i suoi frutti a Steve Wilks e alla D dei 49ers, ma rinnovate difficoltà nei playoff hanno portato al licenziamento di mercoledì. (Kevin Sapitus/Getty Images)

I 49ers hanno un modo specifico di gestire la difesa, iniziato da Robert Saleh durante i suoi tre anni in DC prima di assumere il ruolo di vertice dei Jets ed è stato affinato da DeMeco Ryans, che in precedenza era l’allenatore dei linebacker sotto Saleh. DC anni fa ha ottenuto il suo incarico di alto livello a Houston.

I 49ers avevano bisogno di più. Dovevano rendersi conto che Wilkes non glielo avrebbe dato, e se ne resero conto troppo tardi. Ma c’è il contesto: i 49ers non avevano un forte candidato interno per sostituire Ryans l’anno scorso e non sono riusciti a prendere Vic Fangio, che è finito con i Dolphins (e ora con gli Eagles).

Shanahan e Lynch volevano logicamente mantenere lo stesso schema di Cover 3 in stile Seahawks che meglio si adattava al loro roster, ma volevano anche una figura ufficiale. Wilks aveva il potere, ma nessuna esperienza nel sistema di Seattle. Quindi i pezzi grossi dei 49ers credevano che avrebbe preso l’iniziativa. Ma questo non è mai successo. Wilkes era sempre attento agli estranei.

READ  Fiume atmosferico della California: la pioggia battente incombe su 15 milioni di persone in osservazione delle inondazioni

“Sì, quella è stata la parte più difficile”, ha detto Shanahan durante una teleconferenza convocata in tutta fretta mercoledì. “So che è questa la sfida. Era difficile. Ma perdere DeMeco è molto difficile. Perdere Saleh prima (per due anni) è stata dura. Ma non siamo impegnati solo con questo sistema, ma anche con i giocatori che abbiamo avuto nel nostro sistema dalla nostra linea D, i nostri linebacker. Ci ha recitato per così tanto tempo. Il mio obiettivo non era sostituirli tutti. E Steve, incredulo di quanto sia stato leale, cerca di fare proprio questo.

“Ma non era la soluzione giusta. Mi ha fatto male farlo, ma era quello che dovevo fare.

Allora cosa succede adesso? Shanahan ha detto che esamina sia i candidati interni che quelli esterni, ed è sempre difficile capire quali allenatori di altre squadre sono interessati o disponibili in questa fase avanzata del ciclo di assunzioni. Ma penso che possiamo concludere alcune cose da tutta questa esperienza:

• Tutti i difensori dei 49ers sono tra i primi sette. La loro CD dovrebbe avere un background sulla linea difensiva o sull’unità di linebacking. Wilkes ha allenato i linebacker e i guardalinee difensivi, ma non è mai apparso. la zona Tra loro.

“Non penso che sia solo a causa del suo background con i DB”, ha detto Shanahan. “Penso che dipenda dal modo in cui giochiamo come linebacker e cose del genere. Il modo in cui Fred e Trey (Greenlaw) lo hanno fatto qui nel corso degli anni e il modo in cui lo abbiamo allenato. Voglio dire, non esiste un unico modo per fare le cose. Ma vuoi mettere insieme le cose. Steve lo fa sempre. Stava lavorando duro per farlo, non c’è dubbio. Ma era giusto, il suo background e il modo in cui è finita con noi, era più difficile del dovuto. migliorerebbe se andassimo in una direzione diversa.

• Shanahan ha detto che vuole il miglior DC possibile e non gli impedirà di cercare qualcuno al di fuori del sistema difensivo dei Seahawks. .

READ  Phillies a vuoto Padres in NLCS Game 1, il sensazionale Zack Wheeler, il mostro Kyle Schwarber dietro homer

• Non credo che il prestigioso allenatore della linea difensiva Kris Kogurek sia un candidato diretto. È molto prezioso (e ben ricompensato) dove si trova e non sembra sempre un ragazzo che aspira a diventare un DC.

L’allenatore dei difensori Daniel Bullocks è un grande giocatore, ma il suo background nella secondaria questa volta potrebbe essere un ostacolo.

Lo specialista dei passaggi difensivi Nick Sorensen è un nome interessante, ma il suo background era principalmente in squadre speciali prima di unirsi ai 49ers nel 2022.

• Anche se penso che saltare su e giù per la linea laterale sia più uno spettacolo televisivo che un allenamento vero e proprio, i giocatori dei 49ers adorano l’energia della loro DC. Saleh e i Ryan lo hanno fornito. Wilkes no. (Nemmeno Shanahan. Ma gli allenatori offensivi raramente attirano l’attenzione. Devono chiamare o pensare alla prossima giocata.) Penso che Shanahan cercherà un ragazzo con un’atmosfera positiva con questo. da affittare.

Il fatto che i 49ers abbiano dovuto chiedere a Wilks di scendere dallo stand e avere un legame personale con i suoi giocatori in offseason, anche dopo che ha funzionato, è stata una gigantesca bandiera rossa.

• È improbabile che i 49ers inseguano Mike Vrabel, Brandon Staley, Ron Rivera o uno dei famosi ex allenatori come Bill Belichick o Pete Carroll con un background difensivo. E questo crea ancora di più una dinamica da outsider perché quei ragazzi lo fanno da così tanto tempo che, nel caso di Belichick e Carroll, non sono stati allenatori da decenni.

Saleh non era un grande nome quando prese il comando della difesa dei 49ers, ma si adattava perfettamente a Shanahan e conosceva Shanahan da anni. Ryans era un allenatore molto inesperto quando sostituì Saleh, ma faceva parte della cultura dei 49ers ed era un leader e trequartista naturale. Non so se il candidato giusto sia là fuori, ma non penso che debba essere un grande nome. Dovrebbe essere qualcuno che si adatti alla cultura e si senta immediatamente un insider.

Vai più in profondità

L’infortunio di Trey Greenlaw ha comportato angoscia nello spogliatoio dei 49ers

(Foto di Wilkes a dicembre: Robin Alam/ISI Photos/Getty Images)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *