Jamal Bowman: I democratici negano di aver attivato gli allarmi antincendio per impedire il voto

fonte dell’immagine, Belle foto

didascalia dell’immagine,

Jamal Bowman nega di aver tentato di bloccare il voto

L’indagine è iniziata dopo che un membro del Congresso della Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha fatto scattare un allarme antincendio mentre cercava di ritardare una votazione cruciale sul bilancio sabato.

Il democratico di New York Jamal Bowman dice che è stato un incidente.

Ma i suoi oppositori lo hanno accusato di aver tentato di far deragliare il voto, che era stato progettato per evitare la chiusura del governo federale americano.

L’allarme ha innescato un’evacuazione durata un’ora. Alla fine è stato raggiunto un accordo per evitare la chiusura.

L’allarme è suonato mentre i democratici cercavano di ritardare il voto in cerca di più tempo per leggere il disegno di legge e decidere se sostenerlo.

“Oggi, nella fretta di votare, sono arrivato alla porta che era aperta per votare, ma oggi non si apre. Mi vergogno di ammettere che ho fatto scattare l’allarme antincendio, scambiando la porta per apertura.” Lo ha detto il signor Bowman in una dichiarazione.

“Non c’è alcun tentativo, in alcun modo, di ritardare qualsiasi voto”, ha aggiunto.

“È il contrario: ho provato ad affrettarmi a votare, e alla fine l’ho fatto, unendomi ai miei colleghi in uno sforzo bipartisan per aprire il nostro governo”.

Ma i repubblicani lo hanno accusato di aver deliberatamente tentato di sabotare il voto.

Il deputato Brian Steele, repubblicano del Wisconsin e presidente della commissione amministrativa della Camera, ha annunciato che l’indagine è in corso.

Il portavoce repubblicano Kevin McCarthy lo ha definito un “nuovo minimo”.

“Sono sconvolto dalle azioni dei democratici di oggi che hanno ritardato, chiuso”, ha detto.

“Abbiamo visto come vengono trattate le persone in questo Campidoglio quando hanno fatto qualcosa di sbagliato. Sarà interessante vedere come sarà trattato e cosa ha cercato di impedire quando si tratta del pubblico americano”.

Il disegno di legge finanzia il governo fino al 17 novembre. Il presidente Joe Biden ha firmato la legislazione pochi minuti prima della scadenza di mezzanotte.

La proposta arriva mentre McCarthy combatte una ribellione dei sostenitori della linea dura nel suo stesso partito.

Se il Congresso non fosse riuscito a mantenere aperto il governo, le chiusure avrebbero ritardato i pagamenti di milioni di dipendenti federali e personale militare.

READ  Fitch attribuisce agli Stati Uniti un rating negativo durante la lotta al tetto del debito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *