Il pivot dei rendimenti della BOJ stravolge le azioni e le obbligazioni globali: i mercati si chiudono

(Bloomberg) – I rendimenti dei Treasury sono aumentati e le azioni globali sono diminuite mentre la Banca del Giappone ha seguito le sue controparti della banca centrale spingendo lo yen al livello più alto in più di quattro mesi e aumentando i rendimenti obbligazionari nazionali di 20 punti base.

I più letti da Bloomberg

La mossa ha scioccato i mercati globali, con l’apertura delle azioni europee in calo di quasi l’1% e i futures sulle azioni statunitensi in calo dopo quattro giorni di perdite negli indici sottostanti. Il principale benchmark azionario asiatico ha continuato il suo quarto calo consecutivo.

Nei mercati obbligazionari, il rendimento del Tesoro a 10 anni è salito fino a 10 punti base per il secondo giorno. Gli analisti si aspettano ulteriori perdite poiché gli investitori giapponesi, che sono i principali attori del debito statunitense ed europeo, hanno più incentivi a portare denaro a casa.

Lo yen si è rafforzato a 133,21 contro il dollaro, salendo di oltre il 3% a un certo punto, mentre il rendimento a 10 anni del Giappone è salito al livello più alto dal 2015.

“Una politica più rigorosa della BoJ rimuoverà una delle ultime ancore globali contribuendo a mantenere i costi di indebitamento ampiamente bassi”, hanno detto ai clienti gli analisti di Deutsche Bank, aggiungendo che la mossa della BOJ arriva mentre i mercati “stanno già vacillando” dai falchi della BCE e della Fed. La scorsa settimana.

Fino ad ora, la BOJ è stata uno sbocco per le banche centrali, la maggior parte delle quali si è affrettata a inasprire la politica. L’Autorità monetaria del Giappone ha adeguato il suo programma di controllo della curva dei rendimenti, consentendo un aumento del costo del prestito a 10 anni allo 0,5%, contro il precedente massimale dello 0,25%, lasciandolo invariato durante la sua riunione politica.

READ  Il presidente della Camera canadese si scusa per aver appoggiato il combattente nazista

L’impennata dello yen ha spinto il dollaro, che è caduto contro un paniere di valute, mentre lo yen ha registrato guadagni significativi contro valute come l’euro e il dollaro australiano.

Lo stratega della RBC Adam Cole ha detto prima della riunione della BOJ che la maggior parte degli investitori deteneva ancora lo yen contro il dollaro, il che significa che “la chiusura di questi short sullo yen significherebbe che lo yen sarebbe ancora più alto”.

Nei mercati delle materie prime, un dollaro più debole ha fatto salire i prezzi dell’oro, mentre i future sul greggio West Texas Intermediate sono rimasti stabili sopra i 75 dollari al barile.

Punti salienti di questa settimana:

  • Gli alloggi negli Stati Uniti iniziano, martedì

  • Rapporto EIA sulle scorte di petrolio greggio, mercoledì

  • Vendite di case esistenti negli Stati Uniti, fiducia dei consumatori dell’American Conference Board, mercoledì

  • PIL USA, Richieste di disoccupazione iniziali, Conf. Indice principale del consiglio di amministrazione, giovedì

  • Reddito al consumo negli Stati Uniti, vendite di nuove case, beni durevoli negli Stati Uniti, deflatore PCE, sentimento dei consumatori dell’Università del Michigan, ven

Alcune mosse chiave nei mercati a partire dalle 7:30 ora di Tokyo:

Azioni

  • Lo Stoxx Europe 600 è sceso dello 0,9% alle 8:38 ora di Londra.

  • I futures S&P 500 sono scesi dello 0,7%

  • I future sul Nasdaq 100 sono scesi dello 0,9%

  • I futures per la media industriale Dow Jones sono scesi dello 0,5%

  • L’indice MSCI Asia Pacific è sceso dello 0,3%

  • L’indice dei mercati emergenti MSCI è sceso dell’1,1%

Monete

  • L’indice Bloomberg Dollar Spot è sceso dello 0,6%

  • L’euro è salito dello 0,1% a $ 1,0619

  • Lo yen giapponese è salito del 3,3% a 132,43 per dollaro

  • Lo yuan offshore è salito dello 0,2% a 6,9694 per dollaro

  • La sterlina britannica è stata leggermente modificata a $ 1,2154

READ  Covid facilita il blocco tra la rabbia pubblica per gli incendi mortali di Urumqi in Cina

Criptovalute

  • Bitcoin è salito dell’1,3% a $ 16.795,87

  • Ether è salito del 2,7% a 1.207,65$

Obbligazioni

  • Il rendimento dei Treasury a 10 anni è salito di otto punti base al 3,66%

  • Il rendimento del decennale tedesco è salito di 10 punti base al 2,30%

  • Il rendimento del decennale britannico è salito di 14 punti base al 3,64%

materiali

  • Il greggio Brent è sceso dello 0,9% a 79,11 dollari al barile

  • L’oro spot è salito dello 0,6% a 1.797,96 dollari l’oncia

Questa storia è stata prodotta con l’aiuto di Bloomberg Automation.

–Con l’assistenza di Jason Scott.

I più letti da Bloomberg Businessweek

©2022 Bloomberg LP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *