Il comandante Biden ha morso un altro agente dei servizi segreti, l’undicesimo incidente noto



CNN

Il cane più giovane del presidente Joe Biden, Commander, ha morso un altro agente dei servizi segreti americani alla Casa Bianca lunedì sera, ha appreso la CNN, l’undicesimo morso noto che coinvolge il pastore tedesco di 2 anni.

“La scorsa notte intorno alle 20:00, un agente di polizia in uniforme dei servizi segreti è entrato in contatto con l’animale domestico della prima famiglia ed è stato morso. L’ufficiale è stato curato in condizioni critiche dal personale medico”, ha detto in una nota alla Galileus Web il capo delle comunicazioni dell’USSS Anthony Guglielmi.

L’ufficiale ferito è stato identificato martedì dal capo della divisione in uniforme dei servizi segreti Alfonso M. “Ho parlato con Tyson Sr. e sta bene”, ha detto Guglielmi.

Secondo un rapporto della CNN e le e-mail dei servizi segreti statunitensi, il comandante è stato coinvolto in almeno 11 incidenti con morsi alla Casa Bianca e nel Delaware, incluso uno nel novembre 2022 quando un funzionario è stato ricoverato in ospedale dopo che un cane gli aveva morso le braccia e le cosce.

Funzionari della Casa Bianca hanno affermato a luglio che i Biden stavano lavorando a nuovi protocolli di addestramento e guinzaglio per l’animale domestico di famiglia in seguito agli incidenti.

Alla domanda della CNN se fosse avvenuto un nuovo addestramento o se sarebbero state intraprese ulteriori azioni, Elizabeth Alexander, direttrice delle comunicazioni della first lady, ha dichiarato in una dichiarazione: “La Prima Famiglia continua a lavorare su modi per aiutare il comandante in capo ad affrontare la natura spesso imprevedibile dei terreni della Casa Bianca.”

“Il Presidente e la First Lady sono incredibilmente grati al personale dei servizi segreti e della residenza esecutiva per tutto ciò che fanno per mantenere loro, le loro famiglie e il Paese al sicuro”, ha continuato.

READ  Kaitlyn Armstrong ha rintracciato il ciclista Mo Wilson su un'app di fitness prima di ucciderla, dicono i pubblici ministeri

Un altro dei cani di Biden, Major, è stato coinvolto in episodi di morsi alla Casa Bianca. Il pastore tedesco ha poi lasciato la Casa Bianca e il comandante è arrivato alla Casa Bianca nel 2021.

Una corrispondenza e-mail di luglio ottenuta tramite le richieste del Freedom of Information Act da parte del gruppo conservatore Judicial Watch rifletteva 10 incidenti.

In un incidente nel mese di ottobre, la First Lady Dr. Jill Biden “non è riuscita a riprendere il controllo” del cane perché ha incolpato un dipendente dei servizi segreti.

“Credo che sia solo questione di tempo prima che un agente/ufficiale venga attaccato o morso”, ha avvertito il dipendente in una e-mail.

Sebbene gli agenti dei servizi segreti non siano responsabili della gestione degli animali domestici della prima famiglia, possono interagire frequentemente con gli animali.

“Questa non è una questione dei servizi segreti. Questa è una questione di sicurezza sul posto di lavoro”, ha detto alla CNN il collaboratore della CNN ed ex agente della USSS Jonathan Walkrow.

“È unico qui come residenza del Presidente degli Stati Uniti, ma è il luogo di lavoro di centinaia, migliaia di persone. Non si può portare un pericolo sul posto di lavoro. Questo è essenzialmente ciò che sta accadendo con questo cane. Si può dire che è stato si è trattato di un incidente occasionale, ma ora, con così tanti incidenti, è un problema serio,” ha detto. Ha anche detto.

Wacro ha detto che si trattava di un “rischio significativo” per gli agenti in servizio presso la residenza della Casa Bianca.

READ  Monkey Man presenta "First Omen" nelle anteprime di Jupiter

“Sono sicuro che i Biden amano il cane. Sono sicuro che è un membro della famiglia come ogni cane, ma stai creando un pericolo significativo per coloro che ti sostengono, coloro che sostengono l’ufficio del presidente”, ha disse.

Correzione: una versione precedente di questa storia identificava erroneamente l’ufficiale della USSS che ha parlato con l’ufficiale ferito martedì. Era il capo della divisione in uniforme dei servizi segreti Alfonso M. Tyson Sr. È stato aggiornato con una dichiarazione del direttore delle comunicazioni della First Lady.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *