Il Chelsea ha licenziato Thomas Dukel da allenatore dopo un inizio di stagione negativo

I nuovi proprietari del Chelsea hanno licenziato l’allenatore Thomas Tuchel solo tre mesi dopo aver rilevato il club.

La sconfitta per 1-0 in Champions League di martedì contro la Dinamo Zagabria è stata la centesima e ultima partita del Chelsea, e fonti hanno detto a ESPN che il 49enne Tuchel è stato informato della decisione mercoledì mattina.

– Streaming su ESPN+: LaLiga, Bundesliga, MLS e altro (Stati Uniti)

Un consorzio guidato dal comproprietario dei LA Dodgers Todd Bohli e Clearlake Capital ha acquistato il club da Roman Abramovich alla fine di maggio e ha supervisionato la spesa di oltre 250 milioni di sterline del Chelsea per nove giocatori.

Tuttavia, ESPN ha riferito che la relazione tra Boehly e Tuchel ha causato problemi nella strategia di trasferimento del club, mentre le preoccupazioni per lo scarso inizio della squadra hanno spinto la franchigia ad agire.

I membri dello staff dietro le quinte del club subentreranno nel frattempo, forse per la trasferta di Premier League di sabato al Fulham, quando inizia la ricerca del sostituto di Tuchel.

È stato letto un rapporto del club: “A nome di tutto il Chelsea FC, il club vorrebbe mettere a verbale la sua gratitudine a Thomas e al suo staff per tutti i loro sforzi durante il suo tempo con il club. Thomas prenderà il suo giusto posto nella storia del Chelsea dopo aver vinto la Champions League , la Supercoppa e la Coppa del Mondo per club durante la sua permanenza qui.

“Con la nuova squadra di proprietà che ha raggiunto i 100 giorni da quando ha rilevato il club e ha continuato il suo duro lavoro per portare avanti il ​​club, i nuovi proprietari credono che sia il momento giusto per apportare questo cambiamento.

READ  Accordo strikeout Padres per Juan Soto, lo scambio avverrà anche se Eric Hosmer si rifiuta di aggiungere

“Mentre il club si muove rapidamente per nominare un nuovo allenatore, lo staff tecnico del Chelsea sarà responsabile dell’allenamento della squadra e della preparazione per le nostre prossime partite.

“Non ci sono commenti fino a quando non verrà nominato un nuovo allenatore”.

Tuchel è stato nominato successore di Frank Lampard nel gennaio 2021 e ha portato il Chelsea a una seconda corona di Champions League nel maggio di quell’anno.

A febbraio, ha guidato il Chelsea all’unico trofeo a sfuggire ad Abramovich durante i suoi 19 anni di Coppa del Mondo per club con una vittoria sul Palmeiras ad Abu Dhabi.

Tuttavia, Tuchel è stato sottoposto a forti pressioni poiché il volto pubblico del club è stato costretto a vendere il Chelsea dopo che il governo del Regno Unito ha imposto sanzioni sui suoi legami con il presidente russo Vladimir Putin.

Duchel ha guidato il club in un periodo difficile in campo poiché il consorzio Boehly/Clearlake ha negoziato l’acquisto del club.

Tuttavia, sono emerse differenze sulla strategia di trasferimento del club e fonti hanno affermato che Bohli era preoccupato per il fatto che i messaggi di Tuchel non arrivassero ai giocatori, molti dei quali erano frustrati dal suo approccio.

La sconfitta di martedì a Zagabria è stata la terza sconfitta consecutiva, la prima volta sotto Tuchel, mentre il club è sesto in Premier League, dopo aver vinto tre delle prime sei partite.

Parlando dopo la sconfitta di Zagabria, Tuchel ha dichiarato: “Certo che sono frustrato; c’è molto da analizzare, ne faccio parte, chiaramente non siamo dove dobbiamo essere. Al momento manca tutto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.