I soccorsi sono in corso dopo che un condominio è parzialmente crollato a Davenport, Iowa

DAVENPORT, Iowa – I soccorsi erano in corso domenica sera dopo che una parte di un condominio è crollata nella città di Davenport, nell’Iowa orientale. Le autorità non hanno detto se qualcuno è stato ucciso.

I funzionari hanno detto che le persone sono state curate per i feriti sulla scena, ma non hanno detto quante.

I soccorritori sono stati chiamati sul posto poco prima delle 17 di domenica. I vigili del fuoco hanno salvato sette persone e rimosso più di una dozzina di persone dall’edificio nella loro risposta iniziale, ha detto il capo dei vigili del fuoco di Davenport Michael Carlston in una conferenza stampa.

Carlston ha detto che il retro del complesso di sei piani è crollato e si è separato dall’edificio, che ha appartamenti ai piani superiori e attività commerciali al piano terra.

I funzionari hanno trovato una fuga di gas dopo il crollo, ha detto Carlston, mentre l’acqua filtrava anche attraverso i pavimenti della struttura.

I primi soccorritori stavano cercando le persone disperse domenica. La stabilità dell’edificio a seguito di crolli secondari era una preoccupazione mentre i soccorritori erano sulla scena, ha detto Carlston.

“Il nostro obiettivo in questo momento è il recupero”, ha detto il sindaco di Davenport Mike Madsen in una conferenza stampa.

“È una scena attiva. Continueremo a lavorare, continueremo a valutare e con il pieno intento di cercare di trovare persone e farle uscire”, ha detto Madsen, che ha parlato con il governatore Kim Reynolds, che ha offerto assistenza.

Il dipartimento di polizia di Davenport ha chiesto alle persone di evitare la città dopo il naufragio.

Carlston ha detto che l’area di riunione della chiesa di Sant’Antonio su Main Street è servita dai lavoratori della Croce Rossa.

READ  Zelensky è stato "scioccato" dalla distruzione nella città di Isium appena liberata in seguito all'occupazione russa.

Il motivo del declino non è stato immediatamente noto.

Rich Oswald, direttore dei servizi di sviluppo e di quartiere per la città di Davenport, ha dichiarato in una conferenza stampa che stava lavorando all’esterno dell’edificio quando è crollato.

Le segnalazioni di mattoni caduti dall’edificio all’inizio di questa settimana facevano parte di quel lavoro e il proprietario dell’edificio aveva il permesso per il progetto, ha detto Oswald.

Il Quad-City Times ha riferito che Robert Robinson, che vive al secondo piano, è uscito ed è tornato dopo che sono scattati gli allarmi nell’edificio.

“Quando abbiamo iniziato a tornare indietro le luci si sono spente”, ha detto al giornale. “Improvvisamente tutti hanno iniziato a correre dicendo che l’edificio era crollato. Sono contento che siamo scesi.

Robinson e la sua ragazza sono riusciti a far scendere l’ascensore in tempo, ha detto.

“È orribile”, ha detto. “Non abbiamo nessun posto dove andare. Non c’è niente da mangiare.

Tadd Machovec, un appaltatore di Davenport, ha detto al giornale che stava montando una trave di sostegno all’interno dell’edificio quando è crollato.

Alcuni residenti della zona hanno detto che c’era un problema nell’edificio. “Ci sono state molte lamentele da parte dei residenti in merito alle riparazioni necessarie”, hanno detto domenica i funzionari municipali.

Jennifer Smith, comproprietaria di Fourth Street Nutrition, ha dichiarato di aver appreso dell’epidemia da suo marito, che lavora per Mid-American Energy.

“Era di guardia ed è stato chiamato per un’esplosione in un edificio in centro. Non sapevamo che fosse il nostro edificio “, ha detto.” Suona male, ma abbiamo chiamato la città e presentato denunce da dicembre. Il nostro bagno è crollato a dicembre.

READ  Le azioni sono leggermente diminuite mentre Wall Street ha cercato di riprendersi dal selloff di lunedì

Smith ha affermato che i danni causati dall’acqua sono stati evidenti da quando si sono trasferiti al loro posto in inverno. Il co-proprietario dell’azienda, Deonte Mack, ha detto che i vigili del fuoco sono rimasti nell’edificio fino a giovedì per indagare.

“Gli inquilini ci hanno detto che l’edificio stava per crollare”, ha detto Smith.

Il Quad-City Times riferisce che l’edificio è di proprietà di Andrew Wold. Il numero di telefono di lavoro di Wold non era immediatamente disponibile domenica sera e gli sforzi per contattarlo per un commento non hanno avuto successo.

Nel 2022, secondo l’ufficio dell’assessore della contea, sono stati depositati quasi 20 permessi per riparazioni edilizie, principalmente per problemi idraulici o elettrici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *