I dirigenti della Walt Disney organizzarono una rivolta contro il deposto presidente Bob Chabeck

I dirigenti senior di Walt Disney hanno guidato una rivolta contro l’amministratore delegato Bob Chabeck nelle ultime settimane, che ha portato alla sua cacciata e sostituzione con il predecessore Bob Iger, secondo persone che hanno familiarità con la questione.

Campagna segreta per rovesciare SabekÈ arrivato dopo che l’amministratore delegato uscente ha perso la fiducia di alcuni membri del suo top team durante i tumultuosi 33 mesi alla guida dell’impero mediatico, iniziati in estate.

“Molte persone si sono avvicinate al gruppo ei credenti di Ikar si sono sentiti esclusi”, ha detto una persona a conoscenza dei colloqui.

Azioni Walt Disney Iger, uno dei dirigenti dei media più famosi d’America, è aumentato del 6,3% lunedì, poiché gli investitori hanno scommesso che potrebbe aumentare il morale e aumentare i guadagni presso la costosa unità di streaming dell’azienda. Lunedì pomeriggio, Iger ha licenziato Kareem Daniel, un fidato alleato di Chabec che gestiva la strategia di streaming del gruppo.

I dirigenti Disney hanno iniziato a contattare il gruppo guidato da Susan Arnold alcuni mesi fa. Il direttore finanziario Christine McCarthy era tra i dirigenti che si sono lamentati, hanno detto tre persone. La Disney ha rifiutato di commentare.

“[The board] Non sapevano cosa fare”, ha aggiunto uno.

Attingendo ai guadagni della Disney l’8 novembre, Sabec ha annunciato che l’attività di streaming della società ha perso 1,5 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre. Tre giorni dopo, Chapek ha annunciato i tagli ai posti di lavoro, dicendo ai dipendenti in una e-mail: “Dobbiamo prendere decisioni difficili e scomode”.

Iger, che ha gestito la Disney per 15 anni prima di andarsene nel 2021, domenica sera ha sbalordito Hollywood accettando di sostituire Chabeck. Iger ha scelto Sabek come suo successore dopo aver ottenuto riconoscimenti per la gestione della divisione dei parchi a tema della Disney.

READ  Il Dipartimento di Giustizia appella la sentenza del maestro speciale, sostiene che i documenti classificati non sono i "record personali" di Trump

I cambiamenti di cui sopra arrivano dopo che le azioni della società sono diminuite di quasi il 40% quest’anno poiché Disney e altri spendono di più per competere nello streaming, un’attività più costosa e meno redditizia della TV via cavo o del cinema.

Il rapporto tra i “due Bob” è diventato critico nei confronti della manipolazione da parte di Iger della produzione creativa della Disney e del suo cambiamento di gestione, che ha introdotto un processo decisionale più centralizzato e ha conferito potere ai soci di Sabek.

La decisione di reintegrare il broker di Arnold, Iger, arriva meno di sei mesi dopo che la Disney ha rinnovato il contratto di Chapek per altri tre anni. Persone vicine a Sabek hanno detto di aver appreso delle mosse contro di lui poche settimane fa, ma è stato colto alla sprovvista dalla velocità degli eventi.

L’improvviso licenziamento ripagherà in modo significativo per Sabek. In base al suo vecchio accordo, alla fine del 2021, aveva diritto a 54 milioni di dollari in contanti e azioni in caso di risoluzione anticipata. La società non ha rivelato tutti i dettagli del suo ultimo contratto.

Iger, 71 anni, ha accettato di rimanere per due anni per aiutare a stabilizzare la nave e scegliere un altro successore.

Iger, che ha ritardato il suo pensionamento quattro volte prima di lasciare definitivamente l’azienda, domenica ha dichiarato in una nota ai dipendenti di essere “un po’ sorpreso” di tornare in azienda.

Con l’aumentare dei timori di recessione, gli investitori sono sempre più preoccupati per gli alti costi dello streaming, che pesano quest’anno sulle valutazioni di tutte le principali società di intrattenimento statunitensi.

READ  Ecco le nuove soglie Irpef per il 2023

Gli analisti di MoffettNathanson si aspettano che Iger “riesamini” la strategia di streaming della Disney.

Steven Cahal, un analista di Wells Fargo, ha dichiarato: “Sebbene questo annuncio non risolva tutti i problemi della Disney, pensiamo che gli investitori lo accetteranno perché ha un grande leader nei media al timone con il mandato di scuotere le cose”.

Segnalazione aggiuntiva di Christopher Grimes a Los Angeles

*Questa storia è stata modificata per chiarire la sequenza temporale delle interazioni di Arnold con Iger

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.