Gli Stati Uniti svelano una pietra miliare scientifica nell’energia da fusione

Washington, dic. 12 (Reuters) – Gli scienziati di tre laboratori nazionali hanno fatto un passo avanti nel processo di alimentazione del sole e delle stelle, una fusione che un giorno potrebbe fornire elettricità a basso costo, ha annunciato martedì il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti. Fonti informate hanno detto.

Gli scienziati del Lawrence Livermore National Laboratory in California hanno ottenuto per la prima volta un guadagno netto di energia in un esperimento di fusione utilizzando i laser, ha detto una delle persone.

Sebbene i risultati siano una pietra miliare in una ricerca scientifica che è andata crescendo almeno dagli anni ’30, il rapporto tra l’energia che entra nella reazione per produrre energia a Livermore dovrebbe essere 100 volte maggiore per creare un processo di valore commerciale. Elettricità, ha detto una delle fonti.

Il FT ha riportato per primo l’esperimento.

La fusione funziona quando i nuclei di due atomi vengono riscaldati a 100 milioni di gradi Celsius (180 milioni di Fahrenheit) o ​​più.

Ma questo processo consuma una grande quantità di energia e il trucco è rendere il processo autosufficiente, attingendo più energia che entrando e facendolo continuamente invece che per brevi momenti.

Se la fusione viene commercializzata, cosa che i sostenitori affermano avverrà tra un decennio o più, avrà ulteriori vantaggi, inclusa la generazione di elettricità senza emissioni di carbonio nella lotta contro il cambiamento climatico senza la quantità di scorie nucleari radioattive prodotte dalla fissione odierna. Forni.

READ  La moglie di Christian Oliver parla dopo che l'incidente aereo ha ucciso l'attore e le loro due figlie

Far funzionare una centrale elettrica fuori rete presenta ostacoli difficili, ad esempio come controllare economicamente il calore e mantenere i laser accesi. Altri metodi di fusione utilizzano magneti invece di laser.

Il segretario all’energia Jennifer Granholm terrà una conferenza stampa martedì alle 10:00 EST (1500 GMT) su un “importante progresso scientifico”.

Una portavoce ha detto che il dipartimento non aveva informazioni prima della conferenza.

Lawrence Livermore si concentra principalmente sulle questioni di sicurezza nazionale relative alle armi nucleari e su come i test di fusione possono portare al test sicuro dell’arsenale di una nazione di tali bombe.

Ma i progressi dei laboratori potrebbero aiutare gli sforzi delle aziende che sperano di costruire centrali elettriche alimentate a fusione, tra cui Commonwealth Fusion Systems, Focused Energy e General Fusion.

Investitori tra cui Bill Gates, Jeff Bezos e John Dore hanno versato denaro nelle società che costruiscono la fusione. Secondo la Fusion Industry Association, l’industria privata ha incassato più di 2,8 miliardi di dollari l’anno scorso, contro un totale di 5 miliardi di dollari negli ultimi anni.

Rapporto di Timothy Gardner; Montaggio di Philippa Fletcher, Marguerite Choi e Richard Chang

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *