Ga. Dal senatore alla testimonianza del gran giurì. Lindsay Graham ha offerto un ritardo temporaneo

Una corte d’appello federale ha temporaneamente sospeso l’ordine, il sen. Lindsey O. Graham (RSC) davanti a un gran giurì della Georgia per indagare sugli sforzi repubblicani per alterare i risultati delle elezioni presidenziali del 2020.

Graham ha formalmente presentato ricorso contro l’ordine del giudice di testimoniare martedì, dicendo che ciò causerebbe “danni irreparabili” e sarebbe “in violazione della sua immunità costituzionale”.

La Corte d’Appello degli Stati Uniti per l’11° Circuito domenica ha sospeso temporaneamente la sua comparizione, chiedendo a un tribunale di grado inferiore di valutare se Graham dovesse essere protetto dal rispondere ad alcune domande sui suoi doveri ufficiali di senatore degli Stati Uniti.

Le manovre legali lo sono È l’ultimo segno di tensione tra pubblici ministeri e testimoni di alto profilo nella vasta indagine penale del procuratore distrettuale della contea di Fulton sulla presunta interferenza elettorale dell’ex presidente Donald Trump e dei suoi alleati. Dopo aver cercato ripetuti ritardi, l’ex avvocato di Trump, Rudy Giuliani, ha testimoniato per sei ore la scorsa settimana.

Il pannello comprende il Segretario di Stato della Georgia Brad Raffensberger (R) e il suo staff, il procuratore generale della Georgia Christopher M. Carr (R), ha ascoltato la testimonianza di legislatori statali e operatori elettorali locali. Brian Kemp, il governatore repubblicano dello stato, ha presentato la proposta di 121 pagine la scorsa settimana.

Graham ha definito l’udienza in Georgia “una battuta di pesca” e ha affermato che la “clausola di discorso o dibattito” della Costituzione protegge i legislatori dal rispondere alle domande sui loro doveri legislativi ufficiali. Gli avvocati di Graham affermano che gli è stato detto che non aveva fatto nulla di sbagliato e che Graham era un testimone dell’accusa, non un obiettivo delle indagini.

READ  Aggiornamenti in tempo reale sulle inondazioni del Kentucky: Beshear mobilita la Guardia Nazionale

Il procuratore distrettuale della contea di Fulton Fannie Willis (D) Ha espresso il desiderio di interrogare Graham sulle sue conversazioni con Raffensberger sulla scia delle elezioni del 2020 e di altre questioni. Nei documenti del tribunale, Willis ha affermato che la sua indagine esaminerà “gli sforzi coordinati multistatali per influenzare i risultati delle elezioni del novembre 2020 in Georgia e altrove”. Una mozione presentata venerdì dal suo ufficio ha affermato che ritardare l’apparizione di Graham “ritarderebbe la divulgazione dell’intera serie di testimoni rilevanti”, il che ritarderebbe la tempistica del processo.

Il procuratore distrettuale afferma che la testimonianza di Graham è importante nel processo elettorale

Venerdì il giudice distrettuale degli Stati Uniti Lee Martin May ha negato la richiesta di Graham di posticipare la sua testimonianza e la richiesta di un’udienza di emergenza.

“Le argomentazioni del senatore Graham non sono del tutto convincenti e non stabiliscono un ‘caso sostanziale'”, scrisse il giudice all’epoca, portando gli avvocati di Graham a presentare un ricorso urgente.

Domenica, la corte d’appello ha ordinato alla corte di grado inferiore di rivedere le argomentazioni sul fatto che Graham avesse il diritto di “modificare un annullamento parziale o una citazione” chiedendo la sua testimonianza. La corte d’appello ha detto che avrebbe preso in considerazione il caso dopo quella revisione della corte di grado inferiore.

Mentre Graham ha continuato i suoi sforzi per uccidere la citazione, un membro del Congresso che una volta ha sollevato obiezioni simili, Rep. Jody Hice (R-Ga.), ha testimoniato davanti a un gran giurì speciale per più di due ore la scorsa settimana, ha detto il suo avvocato.

READ  Oroscopo Sagittario per settembre 2022

Come Graham, Hiss ha cercato di uccidere un mandato di comparizione, citando le protezioni costituzionali del discorso o della clausola del dibattito. giudice May La mozione di Hice è stata respinta. Hice è un alleato di Trump che ha fatto eco a false affermazioni sulla diffusa frode elettorale dopo le elezioni del 2020 e la sua candidatura fallita per il Segretario di Stato della Georgia.

John Wagner e Matthew Brown hanno contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.