Disney batte gli utili e aumenta i dividendi mentre le perdite sullo streaming si riducono

Disney (DIS) ha dichiarato mercoledì che aumenterà il dividendo in contanti del 50%, dopo che il gigante dell’intrattenimento ha superato le aspettative per i suoi utili fiscali del primo trimestre mentre le perdite di streaming si sono ridotte.

Disney ha riportato un utile rettificato di 1,22 dollari per azione, rispetto agli 0,99 dollari attesi dagli analisti da Bloomberg. La società ha inoltre previsto un utile per azione per l’intero anno 2024 pari a 4,60 dollari, in aumento rispetto al 2023.

I ricavi sono stati pari a 23,5 miliardi di dollari, rispetto ai 23,8 miliardi di dollari previsti.

Ha dichiarato un dividendo in contanti di 0,45 dollari per azione, un aumento del 50% rispetto all’ultimo dividendo pagato a gennaio. Alla chiusura delle attività dell’8 luglio, il dividendo sarà pagato agli azionisti il ​​25 luglio.

Il consiglio ha inoltre approvato un nuovo programma di riacquisto di azioni con l’obiettivo di riacquistare 3 miliardi di dollari nell’anno fiscale 2024.

Il business della TV lineare della Disney è stato alle prese con sfide, tra cui una crescita più lenta nel business dei parchi e perdite nello streaming. L’anno scorso, l’investitore attivista Nelson Peltz ha rinnovato la sua spinta per scuotere il consiglio di amministrazione quando il titolo ha toccato i minimi pluriennali.

Il CEO Bob Iger ha promesso varie misure di riduzione dei costi per combattere queste sfide. La società ha dichiarato mercoledì che è sulla buona strada per raggiungere o superare il suo obiettivo di risparmio annuale di 7,5 miliardi di dollari entro la fine dell’anno fiscale 2024 e che “continuerà a cercare ulteriori opportunità di efficienza”.

Giovedì, in seguito ai risultati, le azioni sono aumentate del 7% nelle negoziazioni pre-mercato.

Nuovi aggiornamenti: giochi, contenuti, sport

La Disney ha avuto molto da dire mercoledì con diversi nuovi annunci.

READ  Un drone ucraino colpisce un sito di bombe all'interno della Russia

In particolare, la società ha dichiarato di voler investire 1,5 miliardi di dollari nel produttore di Fortnite Epic Games, che Iger ha definito “il più grande ingresso di sempre della Disney nel mondo dei videogiochi”.

“Il nostro nuovo rapporto con Epic Games creerà un universo di giochi e intrattenimento trasformativo che integrerà la narrazione di livello mondiale della Disney, consentendo ai clienti di giocare, guardare, creare e acquistare prodotti digitali e fisici insieme al fenomeno culturale di Epic, Fortnite”, ha affermato Iger. Sulla chiamata alle entrate.

Dal punto di vista dei contenuti, la società ha affermato che Disney+ sarà la sede esclusiva dello streaming di “Taylor Swift: The Eras Tour (Taylor’s Edition)”. Il film-concerto conterrà cinque brani acustici aggiuntivi, tra cui “Cardigan”.

Nel frattempo, un sequel animato di “Moana” arriverà nei cinema a novembre mentre la Disney si dedica sempre di più a sequel e franchise in mezzo ai problemi al botteghino.

Disney ha annunciato una tempistica precisa per il servizio di streaming ESPN over-the-top (OTT) dell’azienda, rivelando che il sito verrà lanciato nell’autunno del 2025.

ESPN citato in un post sui social Il servizio sarà lanciato prima dell’inizio della stagione calcistica del prossimo anno.

Lo sviluppo arriva sulla scia della notizia che ESPN della Disney collaborerà con Warner Bros. Discovery (WBD) e Fox (FOXA) per lanciare un nuovo servizio di streaming sportivo.

Guadagna dallo streaming sotto i riflettori

Le perdite di streaming nel segmento dell’intrattenimento si sono ridotte a 138 milioni di dollari rispetto a una perdita di 984 milioni di dollari di un anno fa dopo che la società aveva aumentato i prezzi dello streaming; Tuttavia, gli abbonati principali di Disney+, escluso il prodotto indiano Disney+ Hotstar, sono diminuiti di 1,3 milioni in sequenza a causa di tale aumento.

READ  I residenti di San Diego guardano stupiti mentre il razzo SpaceX fa oscillare il cielo della SoCal - NBC 7 San Diego

La perdita di abbonati, secondo le linee guida della società, è stata leggermente superiore a quanto previsto da Wall Street, con stime consensuali secondo cui Disney+ avrebbe perso circa 700.000 utenti principali.

La società ha dichiarato che prevede di aggiungere dai 5,5 ai 6 milioni di utenti principali Disney+ nel secondo trimestre. Dopo che l’ARPU di Core Disney+ è aumentato sequenzialmente di 0,14 dollari rispetto al quarto trimestre, si prevede uno slancio positivo continuo nel ricavo medio per utente, o ARPU.

Includendo ESPN+, le perdite totali dirette al consumatore sono state di 216 milioni di dollari, rispetto a 1,05 miliardi di dollari riportati nello stesso periodo dell’anno precedente.

“Continuiamo a aspettarci di raggiungere la redditività nelle nostre attività di streaming combinate nel quarto trimestre dell’anno fiscale 2024”, ha affermato la società. “Crediamo che questo business sarà in definitiva un fattore chiave di crescita dei ricavi per l’azienda.”

In seguito ai recenti aumenti dei prezzi, la società inizierà ad implementare misure più rigorose sulla condivisione delle password. La Disney ha affermato che non vedrà “benefici significativi” da questi sforzi fino alla seconda metà dell’anno.

Poco prima della chiamata sugli utili, Disney ha inviato avvisi agli utenti Disney+ avvertendoli che avrebbe iniziato a limitare la condivisione degli account a marzo. L’annuncio arriva pochi giorni dopo che Hulu ha inviato una notifica simile agli abbonati.

Iger, che in precedenza aveva affermato che il numero di abbonati che condividevano gli account era “significativo”, aveva rivelato per la prima volta che la società avrebbe affrontato la questione della condivisione delle password durante la conferenza sugli utili del terzo trimestre fiscale in agosto.

READ  La Commissione afferma che Anderson Silva è stato multato per aver litigato con Jake Paul
Uno schermo mostra il logo e il simbolo del titolo azionario della Walt Disney Company.

Uno schermo mostra il logo e il simbolo della Walt Disney Company sul pavimento della Borsa di New York (NYSE) a New York il 14 dicembre 2017. (Brendan McDermidt/Reuters) (Reuters/Reuters)

Come promemoria, la Disney ha recentemente rivisto la sua struttura di reporting dopo che il CEO Bob Iger ha riorganizzato la società in tre unità aziendali principali: Disney Entertainment, che comprende il suo intero portafoglio di media e streaming; Esperienze legate al business dei parchi; e Sport, che include ESPN Networks ed ESPN+.

Ecco come si sono comportati i singoli segmenti nel trimestre rispetto alle stime di consenso di Wall Street compilate da Bloomberg:

  • Reddito da intrattenimento: $ 9,98 miliardi e attesi $ 10,54 miliardi

  • Entrate del gioco: 4,84 miliardi di dollari contro i 4,62 miliardi di dollari previsti

  • Guadagno sull’esperienza: $ 9,13 miliardi Si prevedono 9,03 miliardi di dollari

L’utile operativo totale del segmento è stato pari a 3,88 miliardi di dollari, in aumento del 27% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’utile operativo dell’intrattenimento è aumentato del 100% su base annua raggiungendo 874 milioni di dollari, mentre il segmento Esperienze ha stabilito record di tutti i tempi per ricavi, utile operativo e margine operativo nel primo trimestre.

La divisione sportiva ha generato una perdita operativa di 103 milioni di dollari, ma ha registrato un miglioramento del 37% rispetto alla perdita di 164 milioni di dollari riportata un anno prima.

Nel frattempo, le reti lineari continuavano a lottare. Il segmento è sceso del 12% su base annua a 2,8 miliardi di dollari, mentre l’utile operativo di Linear è stato pari a 1,2 miliardi di dollari, con un calo del 7%.

Canale di Alessandra Reporter senior presso Yahoo Finance. Seguitela su Twitter @alli_kanal, LinkedIn, e invia un’e-mail a alexandra.canal@yahoofinance.com.

Fare clic qui per un’analisi approfondita, comprese le ultime notizie sul mercato azionario e gli eventi di movimento delle azioni

Leggi le ultime notizie finanziarie ed economiche da Yahoo Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *