Apostolo della lotta non violenta Rev. James Lawson Jr. è morto all’età di 95 anni

LOS ANGELES (AP) – Mentre il movimento per i diritti civili guadagnava slancio, il Rev. James Lawson Jr. è morto, ha detto lunedì la sua famiglia. Ha 95 anni.

Lawson è morto domenica dopo una breve malattia a Los Angeles, dove ha servito come pastore, organizzatore del movimento operaio e professore universitario per decenni, ha detto la sua famiglia.

Lawson Rev. Fu uno stretto consigliere di Martin Luther King Jr., che lo definì “il principale teorico e stratega mondiale della nonviolenza”.

Mohandas K. Lawson incontrò King nel 1957 dopo aver trascorso tre anni in India assorbendo la conoscenza della lotta per la libertà di Gandhi. Lo stesso King visitò l’India due anni dopo, ma a quel tempo aveva letto di Gandhi solo nei libri.

I due pastori neri, entrambi 28enni, si unirono rapidamente grazie alla loro passione per le idee del capo indiano, e King esortò Lawson a metterle in pratica nel sud americano.

Lawson presto condusse seminari negli scantinati delle chiese di Nashville, nel TennesseeJohn Lewis, Diane Nash, Bernard Lafayette, Marion Barry, i Freedom Riders e molti altri hanno preparato risposte pacifiche alle sfide delle leggi e delle politiche razziste.

Il 10 maggio 1960, le lezioni di Lawson fecero di Nashville la prima grande città del Sud a scioperare dopo che centinaia di studenti ben organizzati organizzarono un sit-in anti-pranzo e boicottarono attività discriminatorie.

Il contributo particolare di Lawson è stato quello di introdurre i principi gandhiani a persone che avevano familiarità con gli insegnamenti biblici, mostrando come l’azione diretta potesse smascherare l’immoralità e la debolezza delle strutture razziste del potere bianco.

“Abbiamo il potere di resistere al razzismo nelle nostre vite e nelle nostre anime”, ha detto Gandhi, ha detto Lawson all’AP. “Abbiamo il potere di fare delle scelte e dire no a quell’errore. Ed è Gesù”.

READ  Guardiani della Galassia 3's Heroic Box Office Hold, Book Club 2 Bombe - The Hollywood Reporter

Anni dopo, nel 1968, fu Lawson a organizzare lo sciopero dei bidelli che portò King a Memphis. Lawson ha detto che all’inizio era paralizzato e sempre rattristato dall’assassinio di King.

“Pensavo che non avrei vissuto oltre i 40 anni”, ha detto Lawson. “L’imminenza della morte fa parte della moralità secondo la quale viviamo, ma nessuno come un re.”

Tuttavia, Lawson ha deciso di predicare il potere dell’azione diretta non violenta come compito della sua vita.

“Sono ancora curioso e frustrato”, ha detto Lawson, celebrando il cinquantesimo anniversario di King con una parata a Memphis. “Il lavoro non è finito.”

Quando l’attivista per i diritti civili Diane Nash era una studentessa universitaria di 21 anni, iniziò a frequentare i seminari di Lawson a Nashville, che lei definì cambianti la vita.

“La sua scomparsa è una perdita tremenda”, ha detto Nash. “Penso che abbia più responsabilità di qualsiasi altro individuo per la natura non violenta del movimento per i diritti civili dei neri in questo paese”.

James Morris Lawson Jr. è nato il 22 settembre 1928, figlio e nipote di ministri, ed è cresciuto a Massillon, Ohio, dove è stato ordinato sacerdote all’ultimo anno delle superiori.

Ha detto al Tennessean che il suo impegno per la nonviolenza è iniziato alle elementari, quando ha detto a sua madre di aver schiaffeggiato un ragazzo che aveva usato un insulto razzista contro di lui.

“A cosa è servito, Jimmy?” chiese sua madre.

Quella semplice domanda cambiò la sua vita per sempre, ha detto Lawson. Divenne un pacifista, rifiutandosi coscienziosamente di prestare servizio quando fu arruolato per la guerra di Corea e trascorrendo un anno in prigione. Dopo aver conseguito la laurea in sociologia, il gruppo pacifista Fellowship of Reconciliation ha sponsorizzato il suo viaggio in India.

READ  Raggiunto un accordo provvisorio per porre fine al "rafforzamento" dello sciopero degli insegnanti di Newton

Gandhi fu allora assassinato, ma Lawson incontrò i suoi colleghi e spiegò il concetto di Gandhi di “satyagraha”, l’incessante ricerca della verità che incoraggiava gli indiani a rifiutare pacificamente il dominio britannico. Lawson vide poi come il concetto cristiano di porgere l’altra guancia potesse essere utilizzato nell’azione collettiva per sfidare leggi moralmente indifendibili.

Quando Lawson era uno studente di divinità all’Oberlin College in Ohio, King parlò nel campus del boicottaggio degli autobus di Montgomery. King gli disse: “Non puoi aspettare, devi venire a sud adesso”, ha ricordato Lawson in un’intervista all’Associated Press.

Lawson si iscrisse presto ai corsi di teologia alla Vanderbilt University, mentre guidava i giovani attivisti attraverso finte proteste in cui si esercitavano nell’umiliazione senza reagire.

La tecnica dimostrò rapidamente il suo potere ai banconi del pranzo e nei teatri di Nashville, dove il 10 maggio 1960, le aziende accettarono di rimuovere i cartelli “No Color” che rafforzavano la supremazia bianca.

“È stata la prima grande campagna di successo per abbattere i cartelli stradali” e ha creato il modello per i sit-in che hanno cominciato a diffondersi in tutto il sud, ha detto Lawson.

Lawson fu chiamato a organizzare il Comitato di coordinamento nonviolento degli studenti, che cercò di organizzare gli sforzi spontanei di decine di migliaia di studenti che iniziarono a sfidare le leggi di Jim Crow in tutto il sud.

Segregazionisti arrabbiati espulsero Lawson da Vanderbilt, ma disse di non aver mai nutrito rancore nei confronti dell’università, dove tornò nel 2006 come illustre professore in visita e alla fine donò una parte significativa dei suoi documenti.

Lawson ha conseguito una laurea in teologia presso la Boston University ed è diventato un pastore metodista a Memphis, dove sua moglie, Dorothy Wood Lawson, ha servito come organizzatrice della NAACP. Si trasferirono a Los Angeles diversi anni dopo, dove Lawson guidò la Holman United Methodist Church e insegnò alla California State University, a Northridge e all’Università della California. Hanno cresciuto tre figli, John, Morris e Seth.

READ  Il primo lancio della Crew Starliner della Boeing è stato nuovamente ritardato da problemi al computer

Lawson rimase attivo anche dopo i 90 anni, esortando le generazioni più giovani a sfruttare il proprio potere. Elogiando il defunto deputato John Lewis l’anno scorso, ha ricordato come il giovane addestrato a Nashville si alzò in solitudine per manifestarsi in massa e aprire la strada a una legislazione storica sui diritti civili.

“Se onoreremo e celebreremo la vita di John Lewis, dedicheremo le nostre anime, i nostri cuori, le nostre menti, i nostri corpi e la nostra forza al viaggio continuo per eliminare il male in mezzo a noi”, ha detto Lawson.

___

Questa storia è stata modificata per correggere un errore di battitura di Gandhi.

___

Lawler riferiva da Nashville e Sines da Memphis. Tra i contributori dell’Associated Press figura Michael Warren ad Atlanta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *