Anteprima di Flint: Treasure of Oblivion: porta la vita da pirata in un gioco di ruolo tattico

Anche con Sea of ​​​​Thieves e Skull and Bones in circolazione, l’ambientazione pirata dei videogiochi è ancora sottoutilizzata. Ma ora, un altro gioco mira a fondere la posta in gioco alta e i pericoli degli oceani con una struttura di gioco di ruolo tattico basato sulla narrativa. L’imminente Flint: Treasure of Oblivion cerca di dare vita alla fantasia dei pirati in un modo nuovo e interessante, appoggiandosi al mistero e agli intrighi della vita in alto mare.

In questo primo sguardo al prossimo CRPG, possiamo vedere l’approccio di Flint ai giochi di ruolo tattici. Si tratta di creare un equipaggio affidabile ed esplorare città portuali e acque pericolose durante l’età d’oro ribelle dei pirati.

Il gioco di debutto dello sviluppatore Savage Level, Flint: Treasure of Oblivion, è ispirato al classico romanzo d’avventura di Robert Louis Stevenson Treasure Island, una storia incentrata sui pirati alla ricerca del tesoro perduto lasciato dal famigerato Capitano Flint. In questo gioco di ruolo tattico seguiamo le gesta del Capitano Flint, del suo compagno di nave Billy Bones e di un folto gruppo di pirati mentre cercano gloria e tonnellate di bottino durante una pirateria pericolosa e in forte espansione.

Oltre ai numerosi combattimenti nei bar e nei vicoli in cui l’equipaggio si impegnerà, il Capitano Flint combatterà al fianco dei pirati rivali nei templi e in mare aperto. Piattaforma per il romanzo originale.

Secondo gli sviluppatori nella nostra anteprima, Flint si affida fortemente alla vita di un pirata e alla gestione di un equipaggio, con alcuni elementi di dark fantasy che si insinuano man mano che l’avventura procede. Parlando con il direttore di produzione Saida Mirzova, ha detto che la storia mira ad essere storicamente fedele all’epoca e al romanzo originale.

READ  Classifica del Tour Championship 2022: aggiornamenti in tempo reale, copertura del golf, risultati dei playoff della FedEx Cup di domenica

Flint segue la collaudata formula CRPG mentre esplori il mondo in una visuale isometrica per impegnarti in combattimenti e interazioni sociali con vari personaggi durante il gioco. Piuttosto che l’ampio ambito di giochi come Baldur’s Gate 3 o Warhammer 40k Rogue Trader, che si concentra maggiormente su avventure stilizzate, “doppio AA”, i CRPG pirata presentano un mix di incontri con storie sceneggiate con momenti guidati dalle scelte, tutti presentati in modo comico. . L’avventura in stile libro della disordinata ciurma di pirati di Flint aumenta la loro influenza.

Man mano che esplori il mondo di Flint, espanderai il tuo equipaggio di pirati, tutti dotati di abilità e artefatti unici con cui sperimentare. Le scelte dell’equipaggio verranno messe alla prova in battaglia mentre sarai tu a dettare i movimenti e le azioni dell’equipaggio su un campo di battaglia esagonale. Il successo delle tue azioni per scambiare acciaio o sparare con le tue pistole a pietra focaia contro i tuoi nemici è determinato dalla fortuna dei dadi, un successo = un tiro completo si traduce in colpi collegati o danni critici, ma un tiro sbagliato è un fallimento.

Flint’s War ha molte idee e design familiari di altri giochi di ruolo di ruolo nel boom attuale, ma il mistero dei pirati aggiunge molto fascino e intrigo che rendono unica la visione di Flint di un gioco di ruolo tattico. Una caratteristica affascinante che vorrei aver visto di più sono le sinergie di squadra. Combinando i membri dell’equipaggio con archetipi simili o complementari, puoi migliorare le tue abilità in battaglia, rendendo la tua ciurma di pirati ancora più potente.

Mentre la maggior parte dei giochi di ruolo in genere ti offre potenziamenti eliminando i nemici, Flint: Treasure of Oblivion si concentra maggiormente sull’acquisizione di qualsiasi bottino possa essere trovato da impegni sociali e altre attività e, a volte, su come uscire dal combattimento. Puoi anche derubarti.

Un’altra area che applica la logica dei pirati all’esperienza del gioco di ruolo è il modo in cui sviluppi il tuo equipaggio. In Flint, il bottino è una risorsa di esperienza monetaria e devi decidere se acquistare oggetti o pagare il tuo equipaggio per farli salire di livello e aumentare le loro abilità. Mentre la maggior parte dei giochi di ruolo in genere ti offre potenziamenti eliminando i nemici, Flint: Treasure of Oblivion si concentra maggiormente sull’acquisizione di qualsiasi bottino possa essere trovato da impegni sociali e altre attività e, a volte, su come uscire dal combattimento. Puoi anche derubarti.

READ  Il calo dei futures azionari sembra estendere la corsa del mercato rialzista di Wall Street

Vivere la vita di un pirata durante l’Età dell’Oro all’interno di un CRPG è un concetto davvero interessante e, finora, Flint: Treasure of Oblivion mostra alcuni dei modi più unici e intelligenti per sposare lo stile di vita dei pirati con un gioco di ruolo. Vorrei aver visto idee più degne di nota sull’esplorazione in alto mare con il suo equipaggio, l’Età dell’Oro dei Pirati era un’era ricca da esplorare per un gioco e Flint: Treasure of Oblivion è ciò che lo rende. Un’ambientazione imperdibile per un gioco di ruolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *