Almeno 13 persone sono rimaste uccise quando un aereo da guerra russo si è schiantato contro un condominio al confine con l’Ucraina

Almeno 13 persone sono rimaste uccise quando un aereo da combattimento si è schiantato contro una zona residenziale nella città portuale russa di Yeysk a causa di un guasto al motore lunedì, hanno affermato le agenzie di stampa russe.

Diversi piani del condominio di nove piani hanno preso fuoco a causa dell’incidente.

“I soccorritori hanno finito di perquisire il relitto (…) Un totale di 13 persone sono morte, inclusi tre bambini, e 19 sono rimaste ferite”, ha affermato il Ministero delle situazioni di emergenza, come citato dalle agenzie russe.

La città è separata dal territorio russo occupato nell’Ucraina meridionale da uno stretto tratto del Mar d’Azov.

Il caccia russo Su-34 è precipitato dopo che un incendio di un motore ha preso fuoco durante il decollo per una missione di addestramento, ha affermato il ministero della Difesa russo.

Entrambi i membri dell’equipaggio sono stati salvati in salvo, ma l’aereo si è schiantato in una zona residenziale e tonnellate di carburante sono esplose, provocando un incendio.

I pronto soccorso e le sale operatorie sono stati riservati agli ospedali locali e i voli sanitari sono stati criptati, hanno detto i funzionari.

Secondo quanto riferito, almeno 17 appartamenti sono stati colpiti dall’incendio e circa 100 persone sono state evacuate.

Il Cremlino ha detto che il presidente russo Vladimir Putin era stato informato dell’incidente e aveva ordinato ai ministri della salute e dell’emergenza, insieme al governatore locale, di recarsi sul posto.

Il governatore regionale Veniamin Kondratiev ha detto che i servizi di emergenza stanno lavorando per estinguere l’incendio.

I video pubblicati sui canali delle app di messaggistica russe hanno mostrato un grande incendio che brucia in un condominio e forti rumori dall’apparente esplosione delle armi dell’aereo da guerra.

READ  L'USMNT non vede l'ora che arrivi il 2026 dalla Coppa del Mondo

Yeysk, una città di 90.000 abitanti, è sede di un’importante base aerea russa e di un centro di addestramento.

Il Su-34 è un jet d’attacco bimotore supersonico con sensori e armi sofisticati che è il principale componente d’attacco dell’aviazione russa.

Ha volato per la prima volta nel 1990, ma è entrato in servizio solo nel 2014, 26 anni dopo. Questo aereo è stato ampiamente utilizzato durante la guerra in Siria.

Si pensava che la Russia avesse circa 140 Su-34 operativi prima di un’invasione su vasta scala dell’Ucraina alla fine di febbraio.

L’incidente di lunedì sarebbe stato il decimo incidente senza combattimento di un caccia russo da quando Mosca ha inviato le sue forze in Ucraina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.