Almeno 128 persone sono state uccise nel terremoto in Nepal e le autorità affermano che il bilancio potrebbe aumentare

Lampioni tra edifici residenziali a Kathmandu, Nepal, l’8 novembre 2022. REUTERS/Navesh Chitrakar/foto d’archivio Ottieni i diritti di licenza

KATHMANDU, 4 novembre (Reuters) – Almeno 128 persone sono state uccise e decine ferite in Nepal dopo che un potente terremoto ha colpito la regione occidentale di Jajarkot, facendo crollare case ed edifici nella zona. L’India è rimasta scioccata.

Il Centro sismologico nazionale del Nepal ha dichiarato che il terremoto ha avuto una magnitudo di 6,4 alle 23:47 (18:02 GMT) di venerdì. Il Centro tedesco di ricerca per le geoscienze ha misurato il sisma a 5,7, in calo rispetto a 6,2, mentre l’US Geological Survey lo ha fissato a 5,6.

Il sisma è stato il più mortale da quando due terremoti avvenuti nel paese himalayano nel 2015 hanno ucciso quasi 9.000 persone. Intere città, templi secolari e altri siti storici furono successivamente rasi al suolo, più di un milione di case distrutte e 6 miliardi di dollari di costi economici.

Le autorità temevano che il bilancio delle vittime del terremoto di venerdì potesse aumentare poiché non sono riusciti a stabilire un contatto nella regione montuosa vicino all’epicentro, a circa 500 km (300 miglia) a ovest della capitale Kathmandu, dove si sono sentite scosse. Il distretto ha una popolazione di 190.000 villaggi sparsi su remote colline.

“Il numero dei feriti potrebbe essere dell’ordine delle centinaia e il bilancio delle vittime potrebbe aumentare”, ha detto al telefono a Reuters il funzionario del distretto di Jajarkot, Harish Chandra Sharma.

Il portavoce della polizia Kuber Kadayat ha detto che 92 persone sono state uccise a Jajarkot e 36 nel distretto di Ruk West, nella provincia di Karnali. Il terremoto è avvenuto nel villaggio di Ramathanda.

READ  L'esplosione "catastrofica" di una casa in Virginia uccide 1 pompiere e ne ferisce 10: funzionari

Almeno 85 persone sono rimaste ferite a Ruk West e 55 a Jajarkot, ha detto un funzionario dell’ufficio del primo ministro, mentre 50 persone sono ricoverate negli ospedali nella sola Jajarkot, ha detto Sharma.

“Molte case sono crollate e molte altre hanno sviluppato crepe. Migliaia di residenti hanno trascorso la notte al freddo e all’aperto perché erano troppo spaventati per entrare nelle loro case rotte”, ha detto Sharma. “Non potevo entrare.”

L’ufficiale di polizia Namraj Bhattarai ha detto che le operazioni di ricerca e soccorso dovrebbero raggiungere le aree colpite con le strade bloccate dalle frane innescate dal terremoto.

Il primo ministro Pushpa Kamal Dahal ha inviato nella zona una squadra medica militare composta da 16 membri sabato mattina per supervisionare le operazioni di ricerca, salvataggio e soccorso, ha detto il suo ufficio.

In un post sulla piattaforma di social media X, Dahl ha espresso profondo dolore per la perdita di vite umane e proprietà nel terremoto e ha ordinato alle agenzie di sicurezza di avviare operazioni immediate di salvataggio e soccorso.

I filmati dei media locali hanno mostrato le facciate fatiscenti delle case di mattoni a più piani, con grandi mobili sparsi qua e là. I video di X mostravano persone che correvano per le strade mentre alcuni edifici venivano evacuati.

“Le case sono crollate. Le persone sono fuggite dalle loro case. Mi trovo in mezzo a una folla di residenti in preda al panico. Stiamo cercando di scoprire i dettagli del danno”, ha detto al telefono l’ufficiale di polizia Santosh Rokha.

Rapporto di Gopal Sharma a Kathmandu; Rapporti aggiuntivi di Aditya Kalra e Shivam Patel a Nuova Delhi e Gnaneshwar Rajan e Jahnavi Nidumolu a Bangalore; Montaggio di Sandra Maller, YP Rajesh e William Mallard

READ  Trump ha rivelato come governerebbe se rieletto alla Casa Bianca

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottieni i diritti di licenzaApre una nuova scheda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *